Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze, ma consente l'invio di cookie "terze parti". Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
Link1
xxxx
Agenzie
Helvetia

Intervista CSA srl Intermediazione e consulenza assicurativa

Terzo incontro con il Club The Best 15. Oggi conosceremo meglio l’agenzia CSA srl Intermediazione e consulenza assicurativa di Silvano, Alessio e Luca Chiesa.

4 febbraio 2014, Testo: Alessandra Brusa

Alle nostre domande risponde Luca, fratello di Alessio, entrato anche lui a pieno ritmo nella vita agenziale.
Luca ci racconta che l’agenzia ha il mandato Helvetia dal 1992, ma il padre, Silvano Chiesa, collaborava direttamente con la Compagnia dal 1980 circa.

“Trasparenza, rapporto umano, radicata conoscenza delle famiglie assicurate, grande passaparola” questi i punti di forza dell’agenzia resi possibili dall’organizzazione basata sul modello “family business”. Ad oggi infatti, i titolari dell’agenzia sono membri della famiglia Chiesa e tale caratteristica consente di mantenere continuità e conoscenza approfondita della clientela e delle sue esigenze.

Club The Best 15: che effetto fa essere tra le prime 15 agenzie top di Helvetia?

“Essere parte del Club rappresenta un onore per la nostra azienda/famiglia. Eccellere nel proprio lavoro ed essere inclusi in un club di prestigio è per noi non solo un riconoscimento importante, ma anche un continuo stimolo a migliorare. Una sfida per il futuro è sicuramente quella di continuare a farne parte.”

Qual è un episodio che ricordate con piacere legato ad Helvetia?

“Mio padre negli anni '80 collaborava con Helvetia e con una minore Compagnia di Assicurazioni. Purtroppo questa Compagnia fu posta in liquidazione coatta amministrativa. Ci racconta mia madre, da sempre presente nella vita agenziale, che quello fu un momento difficile per mio padre poiché dovette prodigarsi con una cordata di colleghi per ottenerne il salvataggio, ma il tentativo, purtroppo, fallì. Fu proprio allora che, con una dimostrazione non indifferente di stima, parlando dell'accaduto alla Dirigenza Helvetia, mio padre fu messo tempestivamente in condizioni di lavorare ed espandere così ulteriormente il proprio portafoglio clienti.
Per mio padre, da quel momento, pur in regime di plurimandato, privilegiare il rapporto con Helvetia rappresenta motivo di orgoglio.”.

Condividi questa pagina