Mi interessano
?
Ti invitiamo a verificare la connessione Internet
Helvetia

Premio Assicurativo: cos’è il pagamento dei premi assicurativi

È noto più o meno a chiunque: ogni anno, alla scadenza della polizza, bisogna versare il premio assicurativo, pena la perdita della copertura assicurativa. Ma di cosa si tratta realmente? Approfondiamo ora il tema dei premi assicurativi e alcune utili informazioni.

05/10/2020

Il premio di assicurazione: una definizione

Si definisce premio assicurativo quella somma che il contraente deve versare alla propria compagnia assicurativa, in modo che la copertura di rischio continui ad essere valida.

Il termine "premio" si riferisce ad un'antichissima usanza: infatti, già ai tempi dell'Impero Romano esistevano delle forme assicurative, soprattutto relative al trasporto navale. Queste assicurazioni erano strutturate come una vera e propria scommessa; al termine del contratto, una delle due parti avrebbe ricevuto, appunto, il premio. Negli anni il termine è mutato, assumendo il significato che conosciamo oggi.

Tipologie di premio assicurativo

Non tutti i premi assicurativi sono uguali, semplicemente perché non tutte le polizze sono uguali. I premi delle assicurazioni ramo vita hanno, infatti, una funzione diversa rispetto a quelli da versare per le polizze ramo danni.

Premio assicurazione vita

Le assicurazioni vita più note sono quelle di risparmio. In questa tipologia di assicurazione, il contraente dovrà versare regolarmente il premio assicurativo concordato..
Il premio rappresenta il prezzo che il Contraente paga per acquistare la prestazione offerta dall'assicuratore.
Il pagamento del premio costituisce, di regola, condizione di efficacia della prestazione assicurata. I premi possono essere: unici, periodici (o anche detti annui), unici ricorrenti. I premi unici ricorrenti e periodici possono essere rateizzati (o frazionati).
Per le polizze di investimento assicurativo si parla di due premi differenti, il premio versato ed il premio investito. Il premio investito è il premio versato al netto delle componenti di costo e dell’eventuale parte di premio impiegata per le garanzie complementari e di puro rischio, che viene quindi impiegato nella gestione interna separata e/o per l’acquisto di quote di Fondi.

Premio assicurazione ramo danni

I premi per il ramo danni funzionano in maniera radicalmente diversa. Questi premi, infatti, non nascono per essere accantonati, ma forniscono una copertura di rischio, e non una formula di investimento assicurato. In breve: se l'evento nocivo per cui si è assicurati dovesse verificarsi, l'assicurazione pagherà il corrispettivo pattuito. Se invece l'evento non si verificherà, il denaro versato non verrà restituito.

In linea generale, anche i premi del ramo danni possono essere di due tipologie, lordo e netto. Escluso il costo della polizza e il margine di guadagno della compagnia assicurativa, il premio netto verrà versato in una sorta di "cassa comune", condivisa tra tutti gli assicurati, da cui verranno attinti i fondi per gli eventuali risarcimenti.

Mancato pagamento del premio: le conseguenze

Come tutti i proprietari di auto sanno, ricordarsi di versare i premi in tempo è di fondamentale importanza per poter mantenere la propria copertura. Ma può anche succedere di dimenticarsi di pagare il premio assicurazione auto: cosa accade, in questi casi, alla copertura contro il rischio?

In generale, la copertura assicurativa auto dopo la scadenza continua ad essere garantita per un breve periodo di tempo. Secondo la legge italiana, il cosiddetto "periodo di tolleranza" dura esattamente 15 giorni. Oltre le ore 23:59 del quindicesimo giorno dalla scadenza, l'automobilista non avrà più diritto alla propria copertura obbligatoria di responsabilità civile, e se continua a circolare, verrà di conseguenza sanzionato.

Ovviamente, l'annullamento della copertura assicurativa passati i 15 giorni dalla scadenza vale solo per le polizze ramo danni.
Per alcune tipologie di assicurazioni sulla vita (prodotti che prevedono il versamento di premi annui) è facoltà del Contraente sospendere il pagamento dei premi (dopo aver corrisposto le annualità minime previste dal contratto) conservando la copertura assicurativa per un capitale ridotto (valore di riduzione). Il capitale si riduce in proporzione al rapporto tra i premi versati e i premi originariamente previsti, sulla base di apposite clausole contrattuali. E' facoltà del Contraente riprendere, entro i termini indicati nelle Condizioni contrattuali, il versamento dei premi a seguito della sospensione del pagamento degli stessi. La riattivazione avviene mediante il versamento dei premi arretrati maggiorati degli interessi di ritardato pagamento.


Per saperne di più
Condividi questa pagina