Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze, ma consente l'invio di cookie "terze parti". Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
Link1
xxxx







Scenario

Back to school con l’educazione assicurativa!

Torna nelle scuole italiane "Io e i rischi", il programma di educazione assicurativa del Forum ANIA-Consumatori, con un nuovo focus dedicato alla salute.

05/10/2017, a cura di: Sergio Viola

Con l’inizio del nuovo anno scolastico ritorna nelle scuole italiane “Io e i rischi”, il programma di educazione assicurativa realizzato dal Forum ANIA-Consumatori in collaborazione con l’Associazione Europea per l’Educazione Economica e la consulenza scientifica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e dell’Università Bocconi di Milano, con il Patrocinio dell’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa.

Attraverso questa iniziativa, assicuratori e consumatori che fanno parte del Forum hanno l’obiettivo di promuovere nelle nuove generazioni una maggiore consapevolezza del rischio e una cultura della sua prevenzione e gestione nel percorso di vita.

IL SUCCESSO DELL’INIZIATIVA

A pochi anni dal suo esordio “Io e i rischi” ha già coinvolto più di 90.000 studenti e anche questa edizione si annuncia come un grande successo. Infatti, dall’apertura dell’anno scolastico sono state già centinaia le scuole medie e superiori che
hanno richiesto i kit per sviluppare i moduli didattici in classe.

I percorsi formativi sono sviluppati attraverso lezioni condotte dai docenti e si diversificano per linguaggio, temi trattati e materiali, a seconda del tipo di scuola. Per esempio, agli studenti delle medie è dedicata la declinazione “Junior”, in cui sono previste una serie di attività ludico-educative concepite per far riconoscere ai ragazzi il rischio in ogni situazione di vita e per far apprendere loro come affrontarlo, attraverso la prevenzione e la mutualità.

A quelli delle superiori, invece, sono rivolti due percorsi didattici, “Teens” e “Teens Basic”, focalizzati sui temi della prevenzione, della previdenza e dell’assicurazione, studiati per preparare i giovani all’ingresso nella vita adulta. Il valore aggiunto di queste proposte è che entrambe si prestano a essere utilizzate nei percorsi di alternanza scuola-lavoro resi da poco tempo obbligatori per l’ultimo triennio scolastico e requisito per l’ammissione agli esami di maturità in tutti gli ordini di scuola superiore.

A questo proposito, come abbiamo recentemente scritto all’interno del nostro blog, grazie a un accordo siglato tra Forum ANIA-Consumatori e SNA, alcuni ragazzi seguiranno un modulo formativo ad hoc e potranno svolgere uno stage presso le
agenzie di assicurazione.

UN NUOVO FOCUS DEDICATO ALLA SALUTE

Il percorso didattico per le scuole medie è integrato ogni anno da un nuovo Focus tematico, da esplorare all’interno delle materie curricolari. Anche in ragione dell’attuale dibattito sulla normativa che regola l’accesso agli istituti scolastici, per questa edizione è stato realizzato un Focus Salute&Vaccini, dedicato al tema delle malattie infettive e alla funzione dei vaccini come strumento di prevenzione individuale e collettiva.

L’obiettivo del Focus è far comprendere come la società sopporta dei costi indiretti, sociali ed economici, per garantire le cure necessarie a chi viene colpito da una malattia infettiva. Costi che poi vengono sostenuti da tutti i cittadini e che possono diventare molto onerosi quando queste malattie colpiscono un alto numero di persone. La prevenzione attraverso la vaccinazione rappresenta quindi una sorta di assicurazione sulla salute di tutti, che evita il rischio del moltiplicarsi e diffondersi dei rischi in tutta la comunità, grazie al gesto responsabile di ognuno.

Questo approfondimento va ad integrare i contenuti già presenti nei moduli didattici “Io e i rischi” dedicati alla promozione di un corretto stile di vita, in cui si fanno riflessioni sui comportamenti quotidiani dell’individuo, richiamando l’attenzione su concetti quali il benessere, il rapporto tra il proprio stile di vita e le malattie, l’esposizione al rischio.

                                              

                                  

                         

Condividi questa pagina