Cookie Privacy Policy

Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze, ma consente l'invio di cookie "terze parti". Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
Link1
xxxx







Scenario
Tutela legale
Diritti

Il bonus Mamma Domani

Entrato in vigore dal 1° gennaio, il bonus Mamma Domani è destinato al sostegno delle spese familiari legate all’arrivo di un bebè.

27 aprile 2017, Testo: Redazione D.A.S.

Si è rivolta a D.A.S. Linda, assicurata da alcuni anni con la Compagnia e neo mamma del piccolo Lorenzo, nato a fine gennaio 2017. Nonostante le svariate informazioni reperite dai principali mezzi di informazione, Linda ha chiesto chiarimenti ai consulenti del servizio Consuldas per ottenere un quadro complessivo di cosa preveda il c.d. premio mamme domani, prestazione a sostegno delle future mamme richiedibile non prima del settimo mese di gravidanza.

I consulenti, lieti di poter essere di ausilio a Linda in un momento tanto delicato, le hanno confermato che il premio su cui ha raccolto informazioni è stato istituito dall'articolo 1, comma 353 legge di Bilancio 2017, legge 11 dicembre 2016, n. 232, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 21-12-2016, che testualmente prevede che a decorrere dal 1º gennaio 2017 è riconosciuto un premio alla nascita o all'adozione di minore dell'importo di 800 euro. Il premio, che non concorre alla formazione del reddito complessivo di cui all'articolo 8 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, è corrisposto dall'INPS in un’unica soluzione, su domanda della futura madre, al compimento del settimo mese di gravidanza o all'atto dell'adozione".

Tali richiamate previsioni di legge sono state successivamente dettagliate da due distinte e recentissime circolari dell'INPS, la n. 39 del 27.02.2017 e la n. 61 del 16.03.2017. In base a tali circolari, il beneficio di 800 euro può essere concesso esclusivamente per uno dei seguenti eventi verificatisi dal 1° gennaio 2017:

compimento del 7° mese di gravidanza;
parto, anche se antecedente all’inizio dell’8° mese di gravidanza;
adozione del minore, nazionale o internazionale, disposta con sentenza divenuta definitiva ai sensi della legge n. 184/1983;
affidamento preadottivo nazionale disposto con ordinanza ai sensi dell’art. 22, comma 6, della legge 184/1983 o affidamento preadottivo internazionale ai sensi dell’art. 34 della legge 184/1983.

Il beneficio è concesso in un’unica soluzione, per evento (gravidanza o parto, adozione o affidamento), e in relazione ad ogni figlio nato o adottato/affidato. Ne possono beneficiare le residenti in Italia, cittadine italiane o comunitarie, nonchè, a determinate condizioni, anche le cittadine extra-comunitarie e/o rifugiate.

I consulenti della Compagnia hanno spiegato a Linda che purtroppo le procedure telematiche per l'inoltro delle domande, secondo le previsioni dello stesso Ente erogatore, saranno disponibili a partire da maggio 2017 e le hanno suggerito, pertanto, di impiegare l'attesa per verificare di essere in possesso di idoneo codice PIN, indispensabile per la gestione di qualunque pratica telematica, nonchè per premunirsi di un'attestazione "ISEE minorenni", propedeutica al vaglio sulla spettanza o meno dell’assegno di natalità, anche detto "Bonus bebè". Alle richieste di maggiori dettagli, i professionisti di D.A.S. hanno illustrato alla propria assicurata che - anche se spesso confuso con il premio mamme domani- il bonus bebè è in realtà una prestazione diversa ed ulteriore, prevista per le nascite, le adozioni e gli affidi compresi tra il 1 gennaio 2015 e il 31.12.2017, da richiedere entro 90 giorni dalla nascita o dall'ingresso in famiglia e riservata a nuclei con attestazione Isee minorenni inferiore ai 25.000 euro annui.

Linda ha iniziato ad attivarsi per entrambi i bonus felice di poter contare su un ulteriore supporto economico in occasione del lieto evento.

D.A.S. è partner commerciale di Helvetia Italia Assicurazioni S.p.A.

Condividi questa pagina