Cookie Privacy Policy

Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze, ma consente l'invio di cookie "terze parti". Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
Link1
xxxx







Sci
Sport
Sicurezza

Assicurazione sci: quando serve?

Che tu sia uno sciatore della domenica o uno stakanovista delle piste, non vorresti essere comunque sempre protetto durante il divertimento sulla neve?

29 gennaio 2018, Autore: Marcello Andreetti

Sicurezza sugli sci non vuol dire soltanto osservare le regole o indossare sempre il casco: può significare anche scegliere la serenità di tutelarsi con un’assicurazione sci studiata apposta per le tue esigenze. E naturalmente per quelle della tua famiglia, se necessario.

Senza passare per “uccelli del malaugurio”, va ricordato che lo sci è ormai uno sport di massa, e nei periodi di punta della stagione l’affollamento in pista è davvero elevato, determinando un aumento del rischio di incidenti e infortuni, ma anche di contenziosi e richieste di risarcimento per danni subiti da eventuali terzi coinvolti.

Sul fronte sicurezza c’è anche da considerare che negli ultimi anni la neve tende sempre più a scarseggiare (… il 2018 invece sembra essere per fortuna partito con il piede giusto…) con piste innevate artificialmente, vie di fuga inesistenti e il rischio concreto di andare a sbattere sul duro in caso di caduta.

Spesso con l’acquisto dello skipass o l’iscrizione alla scuola di sci è compresa anche un’assicurazione contro i rischi inerenti all’attività nel comprensorio, ma le variabili sono molte, e in questo caso meglio verificare l’effettiva copertura garantita, che potrebbe non essere sufficiente.

La speranza è ovviamente quella che l’assicurazione sci non debba mai servire, ma (incrociamo le dita) se dovesse invece presentarsi quell’evenienza, meglio non andare incontro a sgradite sorprese.

Una polizza affidabile dovrebbe almeno garantire la copertura dell’assistenza sanitaria e le spese di soccorso anche in elicottero, nonché quelle per le visite, il ricovero e le eventuali cure riabilitative. Infine è sempre meglio controllare l’idoneità del massimale per la Responsabilità Civile.

Condividi questa pagina