Ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizziamo anche cookie di profilazione e di terze parti per proporti comunicazioni commerciali in linea con la tua esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni clicca qui. .

Proseguendo con la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. 

  • Mi interessano
    ?
    Ti invitiamo a verificare la connessione Internet
Link1
xxxx
Viaggi

Viaggio USA: i grandi parchi dell’Ovest

Per una vacanza davvero speciale Helvetia Ok Travel ti suggerisce il viaggio della vita: un itinerario nello sconfinato West americano alla scoperta dei grandiosi National Park.

20/06/2019, Autore: Marcello Andreetti

Taccuino di viaggio

✓ L’immenso ovest americano rappresenta un’esperienza di viaggio unica e indimenticabile, da fare almeno una volta nella vita.

Arizona, California, Colorado, Nevada, Utah, Montana, Wyoming… Sono questi gli Stati dove meglio si respira una selvaggia libertà fatta di spazi sconfinati e grandiosità della natura.

✓ Non solo Grand Canyon, Yellowstone e Yosemite: diversi parchi più piccoli e meno famosi non vanno trascurati perché riservano incredibili sorprese. Solo per citarne alcuni assolutamente straordinari: Mesa Verde, Antelope Canyon e Redwood.

✓ Se viaggi in auto, informati prima di partire sull’obbligatorietà della patente internazionale: ogni Stato applica la propria legislazione a riguardo. Occhio alla velocità: sulle smisurate highway il limite a 70/80 miglia all’ora può sembrare ridicolo, ma meglio rispettarlo perché la polizia americana “non perdona”.

✓ Se vuoi pernottare in camping all’interno dei parchi prenota con largo anticipo, anche molti mesi prima. Puoi farlo comodamente dal sito del National Park Service, dove si trovano tutte le sistemazioni offerte e le relative disponibilità.

✓ Consigliatissima sempre, l’assicurazione viaggio è praticamente una scelta obbligata per un viaggio in USA. Con Helvetia OK Travel puoi scegliere tra diverse coperture: annullamento, misconnection e ritardi, smarrimento bagaglio, Responsabilità Civile e tutela legale, ma soprattutto rimborso spese mediche a seguito di malattia o infortunio. Fondamentale in un Paese dove l’assistenza sanitaria pubblica praticamente non esiste.

Scopri quanto costa l’assicurazione sanitaria viaggio su misura per te.

Quando parti? Chi viene con te? Quanto dura il viaggio?

Alla conquista del West

Per respirare a fondo l’atmosfera selvaggia del grande Ovest americano, la cosa migliore è organizzare la visita di almeno qualcuno dei tanti parchi nazionali presenti in questa vastissima area.
Sarà un viaggio unico e indimenticabile all’insegna della libertà, vissuto tra spazi immensi e scenari maestosi.
Sul sito del National Park Service trovi tutti i parchi del territorio divisi per Stato, e oltre a poter prenotare un pernottamento in campeggio, sono disponibili anche moltissime informazioni e itinerari utili per programmare il viaggio.
Tieni presente che, soprattutto se pensi a una vacanza dinamica, fatta anche di escursioni, trekking e varie altre attività outdoor, non puoi fare a meno della sicurezza di un’assicurazione viaggio versatile come Helvetia OK Travel, che ti protegge dalle conseguenze di ogni spiacevole imprevisto. Un esempio? Farti curare una banale distorsione potrebbe costarti fino a 3-4000 dollari senza la copertura dell’assicurazione sanitaria.

Un consiglio: l’ingresso ai parchi costa in media 25/30 dollari, perciò se si ha in programma di visitarne più di 3, conviene acquistare per 80 dollari l’Annual Pass che garantisce l’accesso libero.

I National Park più celebri non hanno certo bisogno di presentazioni: li hai visti in mille film e documentari e per certi versi ti sembrerà di esserci già stato:

GRAND CANYON

Situato in Arizona, il paesaggio forse più famoso degli Stati Uniti è l’emblema stesso della potenza della natura: una “spaccatura” della roccia lunga 450 km, larga 16 e profonda 1500 metri. Uno spettacolo straordinario che da solo vale un viaggio.

YELLOWSTONE

Sul confine tra Wyoming e Montana, il parco di Yoghi e Bubu è la quintessenza della natura selvaggia: foreste sconfinate, geyser, fiumi e cascate impetuose, orsi, alci e tantissimi altri animali da osservare in libertà su un’area grande quanto 3 volte la Valle d’Aosta.

YOSEMITE

El Captain e Half Dome sono le maestose montagne simbolo di questo “tempio” dell’arrampicata su roccia, che richiama in California migliaia di appassionati da tutto il mondo. Per i turisti meno estremi, la valle di Yosemite significa tranquille passeggiate in un ambiente incontaminato, tra praterie, boschi e laghi idilliaci.

… Spesso i parchi più piccoli e meno noti sono in realtà gemme nascoste che riservano sorprese straordinarie e inaspettate al viaggiatore:

• MESA VERDE

Situato a sud del Colorado, spesso trascurato dai turisti, è invece un luogo ricco di fascino che conserva intatti antichissimi villaggi rupestri indiani incastonati all’interno di nicchie rocciose: uno dei siti archeologici più importanti di tutti gli USA.
L’area di Mesa Verde offre inoltre un paesaggio naturale bellissimo, caratterizzato da zone desertiche, profondi canyon e selvagge foreste.

ANTELOPE CANYON

Si trova in Arizona questa gola scavata dall’acqua e dal vento che offre un incredibile spettacolo di luci e colori. Soprattutto verso mezzogiorno, quando filtrano i raggi del sole, le rocce del canyon si accendono di tonalità che vanno dal viola al rosso acceso. Uno scenario che non si dimentica facilmente.

REDWOOD

Gigantesche sequoie vecchie di migliaia di anni sono l’indiscussa attrazione di questo sistema di parchi (4 in tutto) collocati nella California del nord, al confine con l’Oregon. La maestosità di questi alberi lascia davvero a bocca aperta, e rispetto al più famoso Sequoia National Park vicino a San Francisco, qui si può godere quasi in solitudine del loro fascino.

Sulla strada

Un’avventura nel West, degna di questo nome, va vissuta obbligatoriamente on the road. Ecco per finire un paio di consigli in tema auto.
Prima di partire verifica se negli Stati che attraverserai è richiesta o meno la patente internazionale: negli USA la legislazione in materia non è uguale dappertutto.
Anche i limiti di velocità cambiano da Stato a Stato: attenzione comunque a non violarli, perché i controlli sono capillari e le sanzioni salate. Per quanto riguarda il tasso di alcol nel sangue, i limiti sono meno severi rispetto all’Italia (0,8 contro 0,5) ma superarli può anche portare all’arresto immediato.
Infine, se vieni fermato dalla polizia non scendere mai dall’auto: aspetta che sia l’agente ad avvicinarsi e resta seduto con le mani sul volante.

Scopri qualche informazione in più sui viaggi USA

Leggi anche: Vacanze in America senza preoccupazioni

Leggi qui

Per saperne di più
Condividi questa pagina