Ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizziamo anche cookie di profilazione e di terze parti per proporti comunicazioni commerciali in linea con la tua esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni clicca qui. .

Proseguendo con la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. 

  • Mi interessano
    ?
    Ti invitiamo a verificare la connessione Internet
Link1
xxxx
Casa
Responsabilita civile

E' tempo di grigliata!

In questo periodo cosa c'è di più bello di una grigliata in famiglia o con gli amici? Il vicino però potrebbe sentirsi disturbato dai fumi oppure, a causa di una disattenzione, è facile che scoppi un incendio. Cosa fare allora?

18/04/2019, Testo: Emanuela Abbondi

 

Inizia il tempo delle grigliate. E se il vicino ci suona il campanello e si lamenta del fumo?

 

Regole da seguire in caso di grigliata

L'art. 844, comma 1 del Codice Civile regola la tutela dei diritti e dei doveri di un possessore di barbecue nei confronti del vicinato. In linea generale è consentita l'emissione di fumi (di qualsiasi provenienza), purché questi non superino il limite di tollerabilità. Ora se parliamo di rumore è facile, possiamo misurarlo con i decibel, ma con i fumi come facciamo? Qual è il limite di tollerabilità?

Qui ci pensa, di volta in volta, il giudice di pace con il proprio limite di discrezionalità!

Tieni a mente che ogni comune può emanare un suo Regolamento in materia e che, se vivi in condominio, anche il regolamento condominiale può imporre delle limitazioni all'uso del barbecue.
Preoccupati sempre di dare una lettura a questi regolamenti!

Per i barbecue tradizionali valgono le norme ordinarie relative ai margini di distanza di sicurezza da rispettare sia all'aperto sia in locali chiusi. È fondamentale non scegliere posizioni che potrebbero facilitare la propagazioni di fiamme, così da causare un incendio. Cerca quindi di isolare il barbecue da qualsiasi oggetto e vegetazione infiammabile.

Particolare attenzione è poi richiesta specialmente con le griglie a carbone: queste causano un fumo denso e pungente e possono disturbare i vicini anche a grande distanza.

La griglia non dovrebbe mai essere lasciata incustodita per molto tempo, infatti sia un difetto tecnico sia il grasso che cola possono causare un incendio. 
Attenzione anche allo smaltimento della cenere, causa frequente di incendi. Verifica che sia completamente spenta oppure attendi il suo completo spegnimento posizionandola all'interno di un contenitore metallico.
Una volta spenta puoi utilizzarla come fertilizzante per fiori e piante o smaltirla con i rifiuti organici. 

 

E se scoppia un incendio?


Se nonostante tutte le precauzioni si genera un incendio che danneggia l’appartamento o la casa, i costi vengono sostenuti dall’assicurazione sulla casa.

Helvetia MyHome

L'assicurazione casa flessibile e completa. Scopri di più

Lo stesso vale quando scoppia un incendio durante una grigliata all’aperto.
Anche qui in linea di principio sussiste la copertura assicurativa con l’assicurazione responsabilità civile della famiglia.
Per ogni caso di sinistro tuttavia si verificherà se la zona consentiva il campeggio o meno. Le normative vigenti devono sempre essere rispettate altrimenti l'assicurazione non copre i danni.

 

Cosa non deve mancare ad un barbecue?

Per realizzare un barbecue con i fiocchi, oltre a tenere a mente tutte le regole dette finora, bisogna ricordare.      

  • Tecniche di cottura: gli alimenti devono cuocere in maniera uniforme. Se il barbecue è a carbonella la fiamma non deve essere troppo alta se no si rischia di bruciare gli alimenti.        
  • Menù: grigliata di carne? Grigliata di pesce? O di verdure? Il menù deve essere vario e soddisfare i desideri di tutti gli ospiti;        
  • Strumenti del mestiere: procurarsi gli strumenti necessari per preparare e cuocere gli alimenti nella maniera più ottimale renderà il tuo barbecue sicuramente gradito.

Per saperne di più
Condividi questa pagina