Mi interessano
?
Ti invitiamo a verificare la connessione Internet
Sci

Dario Cologna… conosciamolo a fondo!

Altra intervista agli atleti del Team Helvetia: risponde alle nostre domande il fondista svizzero Dario Cologna.

26/06/2020

Dario Cologna è un fondista svizzero, ha 34 anni ed un palmares di tutto rispetto.
Nella sua carriera ha collezionato 4 medaglie d’oro olimpiche, 1 medaglia d’oro iridata, 4 Coppe del Mondo generali, 4 Tour de Ski e 4 vittorie alla Marathon Cup.
Gli abbiamo chiesto di rispondere a qualche nostra curiosità e ci ha raccontato qualcosa di sé, dei successi ottenuti e dei suoi obiettivi futuri.

Ci racconti la tua vittoria più bella?

La vittoria più bella per me è stata la medaglia d'oro allo skiathlon di Sochi. Sono tornato subito dopo un infortunio e non sapevo se sarei riuscito a gareggiare come volevo. Alla fine è stata una giornata perfetta, ottima forma, buoni sci, bel tempo. Ho attaccato nell'ultima salita e sono stato il primo a tagliare il traguardo. C'erano anche la mia famiglia e la mia fidanzata ed è stato tutto molto emozionante anche la cerimonia di premiazione e una piccola festa.


Quale disciplina preferisci (Tecnica Libera o Tecnica Classica e quale distanza?)

Penso siano belli entrambi gli stili e mi piace gestirli entrambi allo stesso modo.
Per questo mi piace molto lo skiathlon oltre i 30 km. C'è tutto lì: il classico, il pattinaggio e la partenza di massa.

Se pensi all'Italia cosa ti viene in mente?

Per me, come cittadino italiano, questo significa anche casa. Per me è il più bel paese del mondo vicino alla Svizzera. Offre tutto, dal mare alla montagna. Per non dimenticare il cibo, adoro la pasta e la pizza e poi la storia e il patrimonio culturale - semplicemente bella Italia!


Che ricordi hai dei Mondiali in Val di Fiemme del 2013?

Ho dei ricordi molto belli della Val di Fiemme 2013, per me è stata la Coppa del Mondo più bella e di maggior successo. L'atmosfera e la mia forma erano fantastiche.
La Val di Fiemme è un posto speciale per me anche grazie al Tour de Ski e ai tanti successi.


Come cambia lo sport dopo questa emergenza sanitaria?

Spero che lo sport non cambi troppo. Abbiamo vissuto dei momenti difficili, soprattutto nel Nord Italia, e pian piano ci stiamo rialzando, anche dal punto di vista sportivo. Spero che presto si possa tornare alla normalità e che gli eventi sportivi possano ricominciare.


Quali sono i tuoi obiettivi sportivi e personali a medio termine?

I miei obiettivi sportivi sono i Campionati del Mondo di Oberstdorf e poi di nuovo le Olimpiadi di Pechino. Per quanto riguarda la mia vita privata, mi sposerò quest'estate.


Definisci con un aggettivo il rapporto con l'Helvetia

Se penso al mio rapporto con Helvetia penso alla Fiducia (e al successo).


Per saperne di più
Condividi questa pagina