Mi interessano
?
La funzione «Cerca» non è al momento disponibile, la preghiamo di riprovare più tardi.
La invitiamo a contattarci. Al formulario di contatto
schadenspezialistin-nina-schuler

Dopo la formazione passa al reparto Sinistri

11.11.2021 | Senada Kadic
schadenspezialistin-nina-schuler
Nina lavora da cinque anni per l’Helvetia come specialista in sinistri (veicoli a motore). Terminata la sua formazione commerciale, ha cambiato percorso entrando nel mondo dei sinistri targato Helvetia. Nel blog ci racconta quali sono i suoi compiti.
Posti vacanti

Nina, da oltre cinque anni lavori nel Centro sinistri: cosa ha motivato la tua scelta?

Avevo portato a termine la mia formazione di impiegata di commercio in un’azienda industriale. In quel lavoro tutto ruotava attorno ai prodotti, con i quali io purtroppo non sono riuscita a identificarmi e relazionarmi. Di conseguenza, ero giunta alla conclusione che nel mio successivo lavoro sarebbe stato importante svolgere un’attività con cui poter instaurare una relazione personale. In fin dei conti tutti noi abbiamo un’assicurazione, fa parte della vita. Ecco perché inviare la mia candidatura all’Helvetia mi è sembrata una buona idea. Inoltre, nella regione di San Gallo l’Helvetia è un datore di lavoro molto conosciuto.

E così sei approdata nel nostro Centro sinistri. Di quale tipo di sinistri ti occupi?

Gestisco tutti i danni occorsi ai veicoli, ad eccezione delle lesioni personali. Mi occupo anche dei sinistri concernenti altri settori assicurativi, come la responsabilità civile privata, la responsabilità civile stabili o l’Assistance viaggi.

Interessante: da quando hai iniziato, hai già avuto modo di conoscere da vicino parecchi settori! I sinistri vengono spesso gestiti personalmente al telefono. Come definiresti il contatto con i clienti?

La maggior parte delle persone che segnalano un sinistro sono molto gentili. Molti apprezzano il nostro servizio personale e pragmatico e ci ringraziano. Naturalmente, però, a volte succede anche di avere a che fare con un cliente che non è molto d’accordo con noi. Non bisogna prenderla sul personale, perché un danno alla propria auto può generare tensione e forti emozioni nelle persone coinvolte.

Bisogna quindi poter contare una «solida corazza» per svolgere questo lavoro?

A volte sì, non sempre riusciamo a soddisfare tutte le aspettative dei nostri clienti. Tuttavia, la maggior parte di loro è molto contenta di come vengono gestiti i loro sinistri. È una sensazione che percepiamo in maniera netta, soprattutto quando siamo impegnati in un Drive-in Grandine. Quest’anno, a causa dei forti temporali, ce ne sono stati parecchi.

Come funziona un Drive-in Grandine?

I clienti segnalano il sinistro e noi assegniamo loro un appuntamento presso il Drive-in Grandine più vicino. Solitamente, questo servizio viene organizzato in tutta la Svizzera, nelle zone interessate da forti temporali. I clienti arrivano con i loro veicoli danneggiati nei capannoni appositamente affittati per l’occasione. Pensiamo poi noi ad accoglierli e ad assegnare loro un esperto che provvederà a ispezionare la loro auto. In questo modo, il sinistro viene evaso in un batter d’occhio. Di norma, il pagamento avviene direttamente in loco e si discute direttamente con il cliente di come procedere.

Organizzate spesso questi Drive-in Grandine?

Dipende dalle condizioni metereologiche. Quest’anno ne abbiamo organizzati una quindicina. Tuttavia, essendo responsabile dei danni dovuti alla grandine, ho lavorato attivamente soprattutto sul fronte organizzativo. Ecco perché nella maggior parte dei casi non ero presente sul posto. Quando si organizza un drive-in di questo tipo, il team che lavora in loco è composto da persone provenienti da tutta la Svizzera che restano sul posto per l’intera settimana, molti pernottano in albergo. La sera, si esce a cena in compagnia e si trascorre molto tempo insieme.

Si tratta sicuramente di un bel cambiamento rispetto alla tua normale giornata lavorativa a San Gallo?

È vero, queste mansioni rappresentano una gradita variazione della routine quotidiana. Però mi trovo bene anche con il mio team a San Gallo, a volte dopo il lavoro usciamo insieme.

Al momento state cercando qualcuno che possa darvi una mano a svolgere le varie mansioni del vostro team. Quali caratteristiche devono avere i nuovi colleghi?

Sicuramente aiuta molto avere una mentalità aperta ed essere pronti a imparare tante cose su sinistri e assicurazioni. Inoltre, bisogna essere consapevoli che questa professione comporta numerose attività di carattere amministrativo. Il compito principale però consiste nell’elaborazione dei sinistri. Altre caratteristiche sicuramente utili sono il fatto di saper lavorare autonomamente, essere comunicativi e... una buona dose di motivazione. Saremmo contenti se la nuova persona che entrerà a far parte del team fosse interessata anche a svolgere attività comuni dopo il lavoro. In ogni caso, sono felice di lavorare per l’Helvetia e di aver avuto l’opportunità di acquisire preziose esperienze nel mondo dei sinistri.

Anche tu vorresti iniziare una nuova avventura professionale nel nostro Centro sinistri? Allora mandaci subito la tua candidatura!
Anche questo potrebbe interessarvi

Abbonatevi alla newsletter e vincete fantastici premi

Riceverete con regolarità le ultime «stories» direttamente nella vostra mailbox e, con un po’ di fortuna, potrete vincere un buono acquisto Digitec del valore di CHF 250.
Abbonatevi subito
Selezionare l'appellativo.
Specificare il nome.
Specificare il cognome.
Si prega di specificare l'indirizzo e-mail.
Si prega di compilare il campo.
Si prega di compilare il campo.
Si prega di accettare le informazioni sulla protezione dei dati.
Si prega di compilare il campo.
Protetto da Google reCAPTCHA Privacy - Termini