Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze, ma consente l'invio di cookie "terze parti". Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
Link1
xxxx
Auto e moto

Sicurezza auto: i controlli che devi fare prima della revisione

Con il 2018 sono state introdotte alcune importanti novità per quanto riguarda la revisione dei veicoli, ma il concetto di fondo non è cambiato: esortare gli automobilisti (…e i motociclisti…) a conservare in piena efficienza i loro mezzi effettuando manutenzione e controlli periodici. Ecco la lista delle cose principali che assolutamente devi controllare spesso, e soprattutto prima di affrontare la revisione.

La revisione dei veicoli, prevista per legge dopo i primi 4 anni di vita dell’auto o della moto, e in seguito ogni 2 anni, è diventata ormai una cosa seria. Non che prima non lo fosse, ma oggi, con l’adeguamento alle normative europee, il controllo è ancora più rigoroso, e non va affrontato a cuor leggero.

Per approfondire: cosa cambia con la nuova revisione

Se devi affrontare la revisione, verifica qui se hai la coscienza a posto e hai effettuato tutti i principali controlli necessari. Non solo nell’ottica di “superare l’esame”, ma principalmente per la tua e altrui sicurezza, e la tranquillità di spostarsi senza rischi di incidente dovuti a malfunzionamenti.

Con la certezza in ogni caso che una polizza auto versatile e completa, come Helvetia InMovimento, ti può mettere al riparo da ogni imprevisto.

Freni

La verifica più importante. Superfluo spiegare perché. Un’auto che frena male rappresenta un fattore di rischio elevatissimo, e perciò è la prima cosa che viene controllata alla revisione. Dunque tieni sempre sotto osservazione lo stato d'usura di dischi e pastiglie, il livello dell'olio dell’impianto frenante e presta attenzione a eventuali rumori anomali quando premi il pedale. Non dimenticare poi di controllare anche l’efficienza del freno a mano, anch’esso oggetto di controllo.

Targa

Non presentarti alla revisione con la targa infangata, rovinata, sporca o illeggibile. Le nuove norme sono molto severe in proposito, infatti è previsto che in tutti i centri di revisione venga installata una fotocamera con riconoscimento della targa, per ricavare automaticamente ai dati e alle caratteristiche del veicolo.

Cristalli

La visibilità è un altro aspetto cruciale della sicurezza: prima di presentarti alla revisione assicurati che il campo visivo non sia limitato da adesivi o altri accessori. Anche specchietti e tergicristalli devono essere integri e perfettamente funzionanti.
Inoltre è importante lo stato generale dei vetri: un parabrezza scheggiato ad esempio non supererebbe il controllo, e perciò andrà sostituito.

Luci

Sempre in ottica di visibilità (non solo notturna…) anche i fari giocano un ruolo fondamentale. Verifica dunque che i proiettori siano perfettamente integri e puliti e tutte le lampadine funzionanti. Oltre a luci di posizione, anabbaglianti, abbaglianti e antinebbia, non dimenticare le “frecce” e l’illuminazione della targa. Verifica inoltre anche il buon allineamento dei fasci luminosi anteriori.

Pneumatici

Le gomme rovinate sono una delle prime cause di bocciatura alla revisione.
Il battistrada non deve essere troppo consumato, cioè non avere uno spessore inferiore a 1,6 mm e naturalmente non presentare lesioni o danni evidenti. Gli pneumatici devono essere della tipologia indicata sul libretto di circolazione e inoltre marca e modello devono essere uguali su ogni asse.

Carrozzeria

A volte non ci si pensa, ma anche una carrozzeria in cattivo stato può influire sulla sicurezza. La ruggine ad esempio potrebbe intaccare parti che influiscono sulla governabilità dell’auto, oppure causare distaccamenti di alcune parti. È per questo che alla revisione non viene accettata una carrozzeria con ammaccature molto evidenti o segni di ruggine.

Sterzo

L’intero sistema di sterzo deve garantire la massima guidabilità e il pieno controllo del veicolo al conducente.
Il volante deve perciò essere ben fissato al piantone, fluido e preciso senza giochi, e i cuscinetti delle ruote in piena efficienza.

Equipaggiamenti

Anche i cosiddetti “altri equipaggiamenti” non sfuggono ai controlli della revisione.
Meglio dunque verificare prima l’efficienza del clacson, di tutte le cinture di sicurezza, ma anche le buone condizioni del sedile di guida, oltre alla presenza del triangolo, del gilet catarifrangente e del necessario per la sostituzione o la riparazione delle gomme.

Gas di scarico

Le emissioni nocive devono rientrare nei limiti previsti dalle norme, ed essere state controllate di recente. In sede di revisione viene infatti effettuato un controllo del flusso dei gas, collegando il veicolo all’analizzatore di scarico.
Viene anche rilasciato contestualmente il bollino blu.




Per saperne di più
Condividi questa pagina