Questo sito non utilizza cookie di profilazione propri, per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze, ma consente l'invio di cookie "terze parti". Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.

  • Mi interessano
    Si prega di verificare la connessione Internet
    Purtroppo non abbiamo trovato dati corrispondenti.
Link1
xxxx







Casa
Helvetia

Polizza Casa: per tutelare i propri beni e la famiglia

Una polizza sulla casa mette al riparo da tipologie di rischio come incendio, furto e conseguenze derivanti dalla responsabilità civile, ma anche da altri rischi rilevanti, come ad esempio danni provocati da agenti atmosferici.

22 marzo 2016, Testo: a cura della Redazione

“Casa, dolce casa”. La maggior parte delle persone considera la propria abitazione come un nido, un luogo piacevole nel quale vivere la serenità della famiglia, dove far crescere i figli e riposarsi dalle fatiche quotidiane. Un luogo fondamentale nella vita di ognuno, che però non è esente da rischi e va tutelato.
Quando si pensa alla protezione della casa vengono subito in mente tre tipologie di rischio:
l’improvviso divampare di un incendio; il furto di beni da parte di qualche malintenzionato; le
conseguenze derivanti dalla responsabilità civile, come i risarcimenti per i danni cagionati a terzi derivanti dalla proprietà e dall’utilizzo dell’abitazione e delle relative pertinenze, impianti, giardini e attrezzature. Ma esistono anche altri rischi rilevanti, come un danno provocato da agenti atmosferici, il verificarsi di un guasto agli impianti, la possibilità che qualcuno ci faccia causa per questioni inerenti la casa e che quindi sia necessario provvedere alla propria tutela legale.
Le polizze di assicurazione per la casa servono proprio a garantirsi da situazioni di questo tipo, in cui si può subire direttamente un danno, oppure essere chiamati a risarcire quello che è stato procurato ad altri: la loro funzione è limitare le conseguenze economiche che potrebbero derivarne.
Va sottolineato che è possibile proteggere la propria casa da un gran numero di imprevisti con una sola polizza. I prodotti assicurativi multirischio abitazioni, infatti, oltre ad offrire le tradizionali garanzie incendio, furto e responsabilità civile, possono essere arricchite dalla copertura dei danni derivanti da eventi atmosferici. Questo tipo di assicurazione, inoltre, può garantire anche delle tutele integrative, come quella legale nel caso di vertenza giudiziaria o alcuni servizi di pronta assistenza in caso di necessità.
Diversamente, è possibile acquistare una polizza che tuteli un particolare rischio legato alla propria abitazione. Le assicurazioni di assistenza per l’abitazione, per esempio, coprono le spese determinate dalle emergenze - un guasto improvviso al tubo della cucina, l’impianto elettrico che va in corto circuito, oppure lo smarrimento delle chiavi della porta blindata - che rendono necessario l’intervento immediato di un artigiano specializzato.
Sottoscrivere un'assicurazione contro i furti costituisce invece un'ottima integrazione alle più normali strategie di prevenzione a difesa della propria abitazione, come la porta blindata e il sistema di allarme. Esistono due differenti tipi di garanzie per questo tipo di polizza: in primis, l'assicurazione a primo rischio assoluto, che non tiene conto dell'intero valore dei beni esistenti nell'abitazione e stabilisce un differente massimale di copertura in fase contrattuale (in pratica, è possibile avere in casa un valore pari a "cento" ma chiedere di essere “coperti in assoluto per cinquanta”);
l'assicurazione a valore intero copre invece l'intero valore economico dei beni contenuti nella casa.
Un discorso a parte lo meritano la polizza di responsabilità civile del capofamiglia e quella di tutela giudiziaria per la vita privata, perché non si riferiscono esclusivamente alle problematiche relative all’abitazione: la prima tutela economicamente tutti i componenti della famiglia anagrafica (risultanti dallo stato di famiglia) dell’assicurato per i danni materiali o personali involontariamente cagionati a terzi, nell’ambito della vita privata; la seconda copre invece le spese legali e peritali - in tutti i casi previsti dalla polizza - in cui l’assicurato o un componente del suo nucleo familiare necessiti di assistenza legale per la difesa dei suoi interessi.

 

 

Condividi questa pagina