Ti informiamo che questo sito fa uso di cookie propri e di altri siti al fine di rendere i propri servizi il più possibile efficienti e semplici da utilizzare. Utilizziamo anche cookie di profilazione e di terze parti per proporti comunicazioni commerciali in linea con la tua esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni clicca qui. .

Proseguendo con la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. 

  • Herzliche Gratulation!

    Mi interessano
    ?
    Si prega di verificare la connessione Internet
Link1
xxxx







Sci

5 regole per sciare in sicurezza con i bambini

Neve e sci significano di solito divertimento assicurato per bambini e genitori, ma non vanno dimenticati alcuni semplici accorgimenti da adottare in pista per evitare rischi. Ecco le 5 regole da non dimenticare per sciare in sicurezza con i nostri figli.

10/01/2019, Autore: Marcello Andreetti

Una giornata sulla neve con la famiglia è sempre un momento felice, di serenità e divertimento per tutti, sia per gli adulti sia per i bambini.
Parlando di sci però, le cose vanno affrontate con un pizzico in più di serietà, soprattutto sul fronte sicurezza, per essere certi di non far correre inutili rischi ai nostri figli nello svolgimento di un’attività che sa invece essere bellissima, salutare e coinvolgente.

La regola “zero”

Parlando di rischi in pista, è saggio considerare che, nonostante ogni precauzione, un imprevisto può sempre succedere; per questo, la copertura di una buona assicurazione sci ci garantisce zero preoccupazioni e diventa una difesa quasi indispensabile a tutela della nostra tranquillità.
Assistenza sulle piste in tutta Europa, soccorso in elicottero, rimborso delle spese mediche per infortunio… sono ad esempio soltanto alcuni dei vantaggi offerti dalla polizza sci Helvetia Easy Ski, con cui possiamo assicurare direttamente on-line tutta la famiglia, scegliendo la durata e le coperture più adatte alle nostre esigenze.
 

Fai ora il tuo preventivo

Calcola il premio in base alle tue esigenze che sono uniche come il tuo divertimento in montagna e acquista online la tua assicurazione in pochi click.

Le 5 regole base

1 - A scuola è meglio
Anche se noi adulti ci sentiamo sicuri delle nostre abilità sciistiche e siamo in grado di affrontare ogni pista valutando gli eventuali rischi con la massima attenzione, non è detto che i nostri figli, per quanto bravi, abbiano già sviluppato la stessa sensibilità.
Come consigliano i maestri, spetta perciò ai genitori fare da “guida”, sciando sempre davanti ai bambini e non permettendogli di scegliere le traiettorie in libertà.
In ogni caso, un ottimo metodo per far acquisire ai ragazzi la consapevolezza necessaria a gestire le difficoltà in pista, è affidarsi ai professionisti delle scuole sci.
Frequentare un corso aiuta i ragazzi a conquistare l’autonomia e l’esperienza necessarie per sbrigarsela poi da soli in ogni situazione… Una “maturazione” di sicuro aiuto anche per la serenità dei genitori.
Per approfondire leggi anche “Sci: tutti a scuola”

 

2 - Niente esasperazioni
Sciare deve essere sempre e comunque sinonimo di divertimento. Essere bravi non ci trasforma automaticamente in professionisti alla ricerca della prestazione, e a maggior ragione ciò vale per i bambini.
Valutiamo bene le capacità tecniche dei ragazzi prima di scendere in pista con loro. Spingerli oltre i limiti significa aumentare esponenzialmente il livello di rischio.
L’unica cosa che dobbiamo dimostrare è di avere la testa sulle spalle, non certo di aver portato nostro figlio “sulla nera” anche se ancora scia a spazzaneve…
Scopri le 5 piste più difficili d’Italia

 

3 - Rispetto e buon senso
Ai ragazzi che si avvicinano le prime volte allo sci bisogna insegnare innanzitutto il rispetto degli altri sciatori, ovvero delle regole di comportamento in pista.
Sorpassi, precedenze, incroci, velocità… esattamente come quando si viaggia in automobile, per le discese sulla neve esiste una sorta di codice: norme precise che vanno sempre osservate per limitare il più possibile il rischio di incidenti.
Per approfondire leggi anche “Sci: le 12 regole d’oro”

 

4 - L’equipaggiamento giusto
Attrezzatura adeguata significa maggiore sicurezza sugli sci.
Casco a parte, che fino ai 14 anni di età è obbligatorio, un altro efficace dispositivo di protezione che si sta sempre più diffondendo tra i ragazzi - e non solo - è il paraschiena, in grado di assorbire gli urti e limitare i danni di eventuali cadute.
Oltre a tutelare la sicurezza “passiva” dei ragazzi è necessario però garantirgli anche quella “attiva”, mettendogli a disposizione un equipaggiamento tecnico adatto alle loro capacità.
Sci e bastoncini della giusta lunghezza, scarponi e guanti di buona qualità, occhiali o maschera con lenti protettive, oltre a un abbigliamento specifico, sono tutti elementi essenziali per una sciata divertente e sicura.

 

5 - Non sottovalutiamo il meteo
L’aspetto climatico nello sci non va mai preso alla leggera, soprattutto d’inverno. All’improvviso può salire il vento e le temperature precipitare, o semplicemente capita di dover prendere una seggiovia all’ombra dove il gelo si fa sentire.
Con il giusto abbigliamento i più piccoli possono sciare anche nelle giornate fredde, ma attenzione a non esagerare: i capi tecnici più adatti devono essere leggeri, confortevoli e trattenere il calore del corpo, lasciando il bambino libero nei movimenti, senza “ingolfarlo” eccessivamente. Un pizzico di cura anche all’alimentazione: una bella colazione e qualche snack durante le pause aiutano il corpo a combattere i rigori del clima.
Teniamo presente che patire il freddo non pregiudica solo il comfort e il divertimento, ma anche la sicurezza: minore fluidità nei movimenti e riflessi rallentati possono infatti far aumentare il rischio di incidenti.
 


Per saperne di più
Condividi questa pagina